contatti - note legali & privacy - crediti - profilo utente
 
LOGIN

DIZIONARIO DEI TERMINI
Stampa

Accuratezza - Fedeltà della misurazione della pressione. Un misuratore è accurato se la pressione arteriosa da esso rilevata è sovrapponibile a quella di un misuratore di riferimento (in genere lo sfigmomanometro a mercurio).

Automisurazione domiciliare della pressione - misurazione della pressione effettuata dal paziente a casa propria, in genere con misuratori elettronici a display digitale e da braccio.

Bracciale - componente del misuratore della pressione che serve a comprimere e a decomprimere l’arteria brachiale durante la misurazione della pressione. E’ collegato al misuratore grazie ad un tubo di gomma ed è costituito da un manicotto interno di gomma e da una camicia esterna, in genere di stoffa o materiale sintetico.

Digit preference - tendenza dell’operatore, durante la misurazione auscultatoria, ad arrotondare per difetto o per eccesso ai 5 o 10 mmHg più vicini il valore pressorio rilevato. Causa sottostima o sovrastima dei reali livelli pressori.

Effetto camice bianco - rialzo pressorio di natura emotiva che alcuni soggetti mostrano durante la misurazione della pressione da parte del medico e che altera la stima del reale livello pressorio dell’individuo.

Ipertensione arteriosa - condizione caratterizzata da un rialzo dei valori pressori che può causare nel tempo complicanze cardiovascolari quali insufficienza renale, cardiopatia ischemica, arteriopatia periferica, ictus cerebrale. E’ definita quando i valori pressori sistolici e/o diastolici sono ≥140 e/o 90 mmHg se misurati dal medico in ambulatorio o ≥135 e/o 85 se misurati dal paziente a domicilio.

Ipertensione clinica isolata - definita anche più impropriamente “ipertensione da camice bianco”, è caratterizzata da valori pressori superiori alla norma quando misurati dal medico (≥140/90 mmHg), ma normali al proprio domicilio (<130/85 mmHg).

Ipertensione mascherata - condizione caratterizzata da valori pressori normali quando misurati dal medico (<140/90 mmHg), ma superiori alla norma al proprio domicilio (≥135/85 mmHg).

Metodica auscultatoria - metodica di misurazione della pressione utilizzata dal medico in ambulatorio e basata sull’auscultazione, mediante uno stetoscopio, dei toni arteriosi (di Korotkoff) provenienti dall’arteria brachiale durante lo sgonfiaggio del bracciale.

Metodica oscillometrica - metodica di misurazione indiretta della pressione, che permette la misurazione della pressione media, corrispondente al punto di massima oscillazione della pressione dell’aria nel bracciale durante il suo sgonfiaggio e quindi calcola i valori pressori sistolici e diastolici, basandosi su speciali algoritmi.

Misurazione della pressione - procedura basata sulla rilevazione dei valori di pressione arteriosa sistolica e diastolica e che si effettua mediante un misuratore della pressione, detto anche sfigmomanometro.

Pressione arteriosa - forza esercitata dal sangue espulso dal cuore sulla parete delle arterie. E’ massima (pressione sistolica) durante la fase di contrazione cardiaca e minima (pressione diastolica) quando il cuore si rilascia tra una contrazione e quella successiva.

Sfigmomanometro a mercurio - apparecchio per la misurazione della pressione caratterizzato dalla tipica colonnina graduata ripiena di mercurio. E’ considerato lo strumento di misurazione della pressione più affidabile ed è in genere usato dal medico in ambulatorio.

Sfigmomanometro aneroide - apparecchio per la misurazione della pressione caratterizzato da un manometro a lancetta. E‘ considerato il misuratore meno affidabile e necessita di frequenti calibrazioni.

Sfigmomanometro elettronico digitale - apparecchio per la misurazione della pressione a componenti elettronici caratterizzato da un display digitale che riporta i valori pressori in formato numerico. Può essere semiautomatico o automatico, da braccio o da polso.

Sfigmomanometro elettronico analogico - apparecchio per la misurazione della pressione a componenti elettronici caratterizzato da un display analogico, in genere con lancetta.

Sfigmomanometro semiautomatico - apparecchio elettronico per la misurazione della pressione, in genere basato sulla metodica oscillometrica, nel quale il gonfiaggio e lo sgonfiaggio del bracciale viene effettuato dall’operatore.

Sfigmomanometro automatico - apparecchio elettronico per la misurazione della pressione, in genere basato sulla metodica oscillometrica, nel quale il gonfiaggio e lo sgonfiaggio del bracciale è completamente automatico e non necessita dell’intervento dell’operatore.

Sfigmomanometro ibrido - misuratore elettronico della pressione che permette la misurazione della pressione sia mediante la metodica auscultatoria che oscillometrica.

Toni di Korotkoff - rumori che provengono dall’arteria brachiale durante lo sgonfiaggio del bracciaIe; sono udibili mediante uno stetoscopio poggiato sul braccio appena sopra l’arteria. La comparsa dei rumori (I tono di Korotkoff) corrisponde alla pressione massima (sistolica), la scomparsa dei rumori (V tono di Korotkoff) corrisponde alla pressione minima (diastolica).

Validazione clinica - procedimento attuato da un centro indipendente (ospedale o università) per verificare l’accuratezza di un misuratore della pressione rispetto ad un riferimento (in genere lo sfigmomanometro a mercurio) in un ampio numero di soggetti. Scopo della validazione clinica è dimostrare l’accuratezza della misurazione della pressione da parte dello strumento.

© 2008-2011 Artsana S.p.A. P.I. 13177090159